I sintomi dell’ Alzheimer variano nel corso della malattia.
Le varie fasi indicate di seguito forniscono un’ idea generale di come le abilità del paziente cambiano durante il corso della malattia .

Fase 1: nessun deterioramento
Fase 2 : declino molto lieve
Fase 3 : declino lieve
Fase 4 : declino moderato
Fase 5 : declino moderato grave
Fase 6 : grave declino
Fase 7 : declino molto grave



Non tutti avranno gli stessi sintomi o la stessa progressione di malattia.
 

Fase 1: Nessuna deterioramento (funzione normale )

Nella persona non si verificano problemi di memoria . Un colloquio con un medico non mostra alcuna evidenza di sintomi di demenza .
 

Fase 2 : Declino cognitivo molto lieve (potrebbero essere normali cambiamenti legati all'età o primi segni di malattia di Alzheimer )

La persona può sentirsi come se stesse avendo vuoti di memoria – oblio di parole familiari o la posizione di oggetti di uso quotidiano . Ma nessun sintomo di demenza può essere rilevato nel corso di una visita medica o da amici, familiari o colleghi di lavoro .
 

Fase 3 : Lieve declino cognitivo

(stadio precoce di Alzheimer può essere diagnosticata in alcuni, ma non tutti, gli individui con questi sintomi )
Amici, familiari o colleghi di lavoro cominciano a notare le difficoltà. Nel corso di un colloquio medico approfondito, i medici di medicina generale possono essere in grado di rilevare i problemi  di memoria o di concentrazione .
In questo stadio sono comuni:
Evidenti difficoltà a trovare la parola o il nome giusto
Difficoltà a ricordare nomi maggiormente quando si incontrano nuove persone o si discute in gruppo  e maggiore difficoltà a svolgere attività in contesti sociali Dimenticare ciò che si è appena letto
Perdere o cambiare posto ad un oggetto di valore
Aumentano le difficoltà nella pianificazione o nell’organizzazione
 

Fase 4 : Declino cognitivo moderato

(Malattia di Alzheimer lieve o in fase iniziale)
A questo punto, un colloquio medico attento dovrebbe essere in grado di rilevare i sintomi chiave in diverse aree:
Dimenticanza di eventi recenti
Compromissione della capacità di eseguire calcoli mentali impegnativi - per esempio, contare all'indietro da 100 - 7
Maggiore difficoltà a svolgere compiti complessi , come ad esempio la pianificazione di una cena, pagare le bollette o la gestione delle proprie finanze
Dimenticanze sulla propria storia personale
Diventare lunatici o ritirati, soprattutto in situazioni socialmente o mentalmente impegnative
 

Fase 5 : Declino cognito moderato grave

(Malattia di Alzheimer moderata)
Le lacune nella memoria e il pensiero sono evidenti, e gli individui cominciano ad avere bisogno di aiuto per le attività quotidiane.
In questa fase, non sono in grado di ricordare il proprio indirizzo o numero di telefono o la scuola superiore o l'università in cui ci si è laureati.
Diventano confusi su dove sono o che giorno sia.
Hanno problemi con l'aritmetica mentale meno impegnativa , come ad esempio contare all'indietro da 40 sottraendo 4 o da 20 sottraendo 2
Hanno bisogno di aiuto per scegliere abbigliamento adeguato per la stagione o l'occasione
Ricordano ancora i dettagli significativi su se stessi e la loro famiglia
Ancora non necessitano di assistenza con il mangiare o l’andare in bagno
 

Fase 6 : grave declino cognitivo

(Malattia di Alzheimer moderatamente grave)
La memoria continua a peggiorare, possono aver luogo cambiamenti di personalità e le persone hanno bisogno di aiuto con le attività quotidiane .
In questa fase, gli individui possono perdere la consapevolezza delle recenti esperienze e non riconoscere gli ambienti.
Ricordano il proprio nome, ma hanno difficoltà con la loro storia personale
Distinguono i volti noti e non noti , ma hanno difficoltà a ricordare il nome di un coniuge o di badante
Hanno bisogno di aiuto vestirsi correttamente e possono, senza controllo, fare errori, come mettere il pigiama sopra i vestiti o le scarpe sui piedi sbagliati
Possono invertire il ritmo sonno-veglia - dormire durante il giorno e diventare irrequieto di notte
Hanno bisogno di aiuto in bagno
Hanno difficoltà sempre più frequenti con  il controllo della loro vescica o dell’intestino
Possono intervenire modificazioni della personalità e comportamentali, tra cui sospettosità e deliri (come credere che il loro caregiver è un impostore un ladro), compulsioni,  comportamenti ripetitivi come strette di mano o triturazione dei tessuti
Tendono a vagare o a perdersi
 

Fase 7 : Declino cognitivo molto grave

(Morbo di Alzheimer grave o in fase avanzata)
Nella fase finale di questa malattia , gli individui perdono la capacità di contatto con l’ambiente, non riescono a portare avanti una conversazione e a controllare i movimenti.
Possono ancora dire parole o frasi .
In questa fase hanno bisogno di aiuto per la maggior parte della loro cura personale quotidiana , tra cui mangiare o andare in bagno.
Possono anche perdere la capacità di sorridere, di sedersi senza supporto e di tenere la testa alta .
I riflessi diventano anormali, i muscoli si irrigidiscono, la deglutizione è compromessa.
 

PER INFORMAZIONI SU COSTI E PRENOTAZIONI CONTATTARE
IL CENTRO PER LA MEMORIA E L'INVECCHIAMENTO CEREBRALE,
CLINICA SANTA CATERINA DA SIENA,

Via Villa della Regina 19 -  Torino
+39 011 819 9203

  Vai alla pagina contatti →